Danzatori ospiti


The dancers at Sardinia@Dance symbolically represent the trace of a personal experience made of countless artistic and human encounters.

Chosen for their desire to get involved even in contexts different from the usual dance world, in not being afraid to welcome improvised proposals.

Dance is a universal language and I believe this also in the freedom to live it 'out of any pattern', like a dialogue, a true language that comes into being when it acquires its form in real life.

Dancing in the water, on the stone of an ancient temple, on an ancient Roman road below a church, in the places of man's work; being available for experimentation and comparison with other artists and human beings do not necessarily speak our own language.

 

I danzatori che partecipano a Sardinia@Dance rappresentano simbolicamente la traccia di una esperienza personale fatta di innumerevoli incontri. Momenti che lasciano una memoria.

Scelti per il loro desiderio di mettersi in gioco anche in contesti diversi dal consueto mondo della danza, non avere paura ad accogliere proposte estrose. La danza è linguaggio universale e tale lo considero anche nella libertà di viverla 'fuori da ogni schema', come un dialogo, vero linguaggio che nasce nel presente.

Danzare nell'acqua, sulla pietra di un tempio antico, su un'antica strada romana al di sotto di una chiesa; essere disponibili alla sperimentazione e al confronto con altri artisti ed esseri umani non parlano per forza la nostra lingua.

Thomas Johansen

Thomas Johansen

Thomas Johansen was born in Oslo on May 14th, 1979.

From the age of 10 years he practices the sport of the baton twirling that led him to see his interest in dance. At the age of 19 he entered in the Ballet Academy of Gothenburg in Sweden for professional dancers. During the three years of studies he specializes in various still including contemporary dance, classical dance, jazz, tap dance and acrobatics.

After graduation he joins the European Youth Ballet as a soloist and dances with the New Dance Drama. Since then he has been practicing dance and twirling in many "magic shows" with the Ultimate Dance Company. he has appeared on numerous television shows and dance festivals in Europe, America, Greenland, Japan and then dance for three years with the Skånes Dance Theater (SDT) in Malmo in Sweden.

Thomas has played important roles as Macbeth, Romeo (Romeo and Juliet) Abraham (Abraham and Isaac), Jesus, Hamlet and Buddha. All this gave to him strength and maturity as an interpreter and dancer, as well as a person. Recently, Thomas has been on tour with Birgitte Bauer Nilsen's contemporary "Melting Ice" dance show and with the Norwegian contemporary dance company "Kaboom" from Subjazz.

Thomas's style is fluid, energetic and expressive. Love the contrast between a soft fluidity in the movement, the length of the lines, the power and the dynamism of the movement.

 

Thomas Johansen è nato a Oslo il 14 Maggio del 1979. 

Dall'età di 10 anni pratica lo sport del baton twirling che lo ha portato a sviluppare il suo interesse per la danza. All' età di 19 anni entra a far parte della Ballet Academy di Gothenburg in Svezia per danzatori professionisti. Durante i tre anni di studi si specializza in vari stili fra cui la danza contemporanea. la danza classica, il jazz, la tap dance e l' acrobatica.

Dopo il diploma si unisce al European Youth Ballet come solista e danza internazionalmente con la New Dance Drama. Da allora pratica danza e twirling in molti "magic shows", con la Ultimate Dance Company. E' apparso in numerosi show televisivi, e dance Festivals in Europa, America, Groenlandia, Giappone e poi danza per tre anni con il Skånes Dance Theatre(SDT) a Malmo in Svezia.

Thomas ha interpretato ruoli importanti quali Macbeth, Romeo(Romeo & Juliet) Abraham (Abraham and Isaac), Jesus, Hamlet e Buddha.  Tutto questo gli ha dato una grande esperienza, forza e maturità come interprete e danzatore, nonchè come persona. Recentemente Thomas è stato  in Tour con lo spettacolo di danza contemporanea "Melting Ice" di Birgitte Bauer Nilsen e con la compagnia di danza contemporanea norvegese "Kaboom" di Subjazz.

Lo stile di Thomas è fluido, energetico ed espressivo. Ama il contrasto tra una fluidità soffice nel movimento, la lunghezza delle linee, la potenza e la dinamicità del movimento. 


Tamara Fragale

Tamara Fragale

Tamara Fragale starts dancing very young in Cremona.

In 2001 she enters the “Scuola delle arti e dei mestieri del Teatro alla Scala”" where she obtains diploma and participates with the company in numerous ballets, dancing in prestigious theaters as La Scala and Opera in Paris and taking part also in international festivals: Shanghai and Portugal.

In 2010 she won a scholarship and undertook a summer internship with the company of the Royal Swedish Ballet in Stockholm. She obtains the Major ISTD London classical ballet and modern theater at Teatrodanza in Cremona, Professional dance Training Certificate in cooperation with M.Graham School New York.

She performs as a soloist for the company New Dance Drama, alongside Adria Ferrali and Thomas Johansen and dances on stage several ballets of the Graham repertoire under the supervision of Susan Kikuchi. (Martha Graham Dance Company). Solo dancer in the New Dance Drama company directed by Adria Ferrali (2011-2012).

From June 2017 she resumed her work with Adria Ferrali and the New Dance Drama at the DAP Festival 2017. Dance as soloist next to the Norwegian dancer Thomas Johansen, in the unpublished choreography "Subliminal Wind"

Tamara has her own artistic project called "Linfalidia" together with the double bass player Loris Lari. Linfalidia melts dance and music in an extemporaneous artistic whirlwind. The musicality and rhythm of the contrabass goes to the contemporary dance creating a strong and dynamic performance.

 

Tamara Fragale inizia a danzare giovanissima al Teatrodanza di Cremona.

Nel 2001 entra alla “Scuola delle arti e dei mestieri del Teatro alla Scala” dove ottiene il diploma e partecipa con la compagnia a numerosi balletti, danzando in prestigiosi teatri come La Scala e l’Opera di Parigi e prendendo parte anche a festival internazionali a Shangai e in Portogallo.

Nel 2010 vince una borsa di studio e intraprende uno stage estivo con la compagnia del Royal Swedish Ballet a Stoccolma. Consegue la Major ISTD Londra classical ballet e modern theatre presso Teatrodanza Cremona, Professional dance Training Certificate in cooperation with M.Graham school New York.

Si esibisce come solista per la compagnia New Dance Drama, accanto ad Adria Ferrali e Thomas Johansen e porta in scena diversi balletti del repertorio Graham sotto la supervisione di Susan Kikuchi. (Martha Graham Dance Company). Danzatrice solista nella compagnia New Dance Drama diretta da Adria Ferrali (2011-2012).

Dal giugno 2017 riprende il lavoro con Adria Ferrali e la New Dance Drama in occasione del DAP Festival 2017. Danza come solista affianco al danzatore norvegese Thomas Johansen, nella coreografia inedita “Subliminal Wind”.

Tamara ha un suo progetto artistico chiamato “Linfalidia” insieme al contrabbassista Loris Lari. Linfalidia fonde danza e musica in un turbine artistico estemporaneo. La musicalità e ritmica del contrabbasso va a legarsi alla danza contemporanea creando una performance forte e dinamica.


Danilo Palmieri

Danilo Palmieri

Born in Brindisi Danilo Palmieri attends the National Dance Academy in Rome.

In 1995 he won a scholarship at the Royal Ballet School in London and he was later admitted to the Scuola di Ballo del Teatro alla Scala where he graduated in 1998.

He has danced with the Ballet National de Marseille, AENAON Xorotheatro-Athens, La Scala-Milan Theater, Scaena Ballet-Madrid, Croatian National Ballet-Rijeka and BalletXtreme-Zurich.

Since 2005 Danilo Palmieri begins his collaboration with Gheorghe Jancu who specifically creates a solo in "A Midsummer Night's Dream" "Aida-Macbeth-Death in Venice" directed by Pier Luigi Pizzi.

He will see him with Myrna Kamara in Carmen and Aida, choreographed by Renato Zanella, on the occasion of the Gala Placido Domingo at Tokyo International Forum-Japan.

Lecturer at the International SommerKurse 2011 Zurich.

Lecturer at the XXVI International Stage of Dance Teatro Carcano 2017. 

Danilo Palmieri is a versatile artist, not only performs as a Principal Guest Performer but also holds internships and master classes in Italy and abroad.

 

Nato a Brindisi Danilo Palmieri frequenta l’Accademia Nazionale di Danza a Roma.

Nel 1995 vince una borsa di studio alla Royal Ballet School di Londra e successivamente viene ammesso  alla Scuola di Ballo del Teatro alla Scala dove ottiene il diploma nel 1998.

Danza col Ballet National de Marseille, AENAON Xorotheatro-Atene, Teatro alla Scala-Milano, ScaenaBallet-Madrid, Balletto Nazionale Croato-Rijeka e BalletXtreme-Zurich.

Dal 2005 Danilo Palmieri comincia la sua collaborazione con Gheorghe Jancu che crea appositamente un assolo nel “Sogno di una notte di mezza estate” “Aida-Macbeth-Death in Venice” per la regia di Pier Luigi Pizzi.

Lo vedrà ospite insieme a Myrna Kamara in Carmen e Aida, coreografie Renato Zanella, in occasione del Galà Placido Domingo al Tokyo International Forum-Giappone.

Docente a l’International SommerKurse 2011 Zurich.

Docente al XXVI Stage Internazionale di Danza Teatro Carcano 2017.

Danilo Palmieri è un artista versatile, non solo si esibisce come Principal Guest Performer ma tiene inoltre Stage e Master class in italia e all’estero.


Gaia Scudieri

Gaia Scuderi

Inizia lo studio della danza nel 1981 seguendo corsi di danza classica, contemporanea e Graham presso la scuola Daria Collins. Parallelamente completa la sua formazione artistica studiando canto lirico, pianoforte e solfeggio presso la Scuola “Vito Frazzi”.

Dal 1990 con il “Teatro dell’ Arcano” di Kassim Bayathly e Roberta Bongini si occupa di danza araba e continua parallelamente a perfezionarsi in classico, moderno e flamenco.

Dal 1994 si esibisce in Italia (Teatro Puccini di Firenze, Limonaia di Villa Strozzi,Teatro Verdi di Firenze Teatro Stabile di Potenza, Teatro Rossetti di Vasto,teatro Dams Bologna, Stabile di Reggio Emilia teatro stabile di Urbino).

All’ estero al Spagna festival internazionale di Tortosa, Germania mostra di arte contemporanea presso municipio di Heildeberg, Lussemburgo mostra d’arte contemporanea, Belgio associazione culturale araba, Damasco festival mondiale del teatro presso teatro dell’Opera, Marakesch festival internazionale teatrale presso teatro Royal. Ospite d’onore al festival di teatro nazionale in Libia.

Partecipa a svariati festival di livello internazionale Festival “Castel Dei Mondi” di Andria (in collaborazione con il Teatro Tascabile di Bergamo), Festival “Emmas” di Olbia (collaborazione con Peter Gabriel), “Carovane” con il Comune di Piacenza, “Fabbrica Europa” di Firenze.

Collabora attivamente con musicisti di affermato valore artistico quali: Jamal Ouassini , direttore dell’Orchestra di Tangeri, Stefano Maurizi raffinato pianista e compositore, e con Kassim Bayatly noto regista Irakeno direttore del dipartimento di teatro dell’università libica di Tripoli.


Odette Marucci

Odette Marucci

Odette Marucci si é diplomata nel 2009 presso la scuola del Teatro San carlo di Napoli, per proseguire poi la sua formazione al D.A.F. - Dance Art Faculty, Centro di Formazione per la Danza e le arti Performative, diretto a Roma da Mauro Astolfi e Cristina Amodio.

Nella scuola di ballo partenopea ha frequentato corsi tenuti dai massimi esponenti del settore.

Il debutto nel 2001, come prima ballerina nel recital Pinocchio, presso il  Teatro San Carlo di Napoli, nel 2006 danza con ruolo da solista ne la Bella Addormentata presso gli studi Rai TV dell’ Auditorium “Domenico Scarlatti” di Napoli e, successivamente, come prima ballerina al Politeama.

Nel 2009, fa parte del corpo di ballo in Giselle e si diploma in Le Spectre della Rose, sempre al San Carlo. Il 2010 segna l’entrata nel cast de I Promessi Sposi, diretto da Michele Guardí, coreografie di Mauro Astolfi.

Nel 2011 ballerina nel Bolero di Ravel al Teatro Carlo Gesualdo di Avellino e, con la compagnia “Balletto di Benevento”, diretta da Carmen Castiello. 

Nel 2012 é in scena anche nella Giselle del Teatro dell’ Opera di Roma, su coreografie di Patrice Bart.

Nel 2014 danza anche in “Roveredo 1784” al Teatro Zandonai di Rovereto, in “Fotosintesi un amore incondizionato”, presso la Galleria Nazionale d’ Arte Moderna di Roma, con Michele Mastroianni Dance Ensemble, con il pianista, compositore Ezio Bosso e in Dolce Pinocchio della Compagnia Astra Roma Ballet, diretta da Diana Ferrara su coreografie di Alessandro Bigonzetti.

Nel 2015 continua con l’ Astra Roma Ballet in “Bagliori d’Astra” , per celebrare i trent’anni di attività della compagnia.

È prima ballerina nella “Carmen”, tenutasi presso il Teatro Romano di Benevento, insieme ad José Perez, étoile internazionale, nel duplice ruolo di primo ballerino e coreografo.

Entra a far parte nuovamente del cast de I Promessi Sposi, diretto da Michele Guardí e coreografo da Luciano Cannito.

Nel 2016, poi nel 2017, continua con l’Astra Roma Ballet di Diana Ferrara per una nuova produzione di “George Sand uomo e libertá”, coreografie di Sabrina Massignani, ricoprendo anche il ruolo di prima ballerina nella tournée.

Lavora con la compagnia Kitonb Project, ne “Il volo del Tempo”,coreografie di Beatrice Bodini, in occasione del Festival Internazionale di Sibiu.

Protagonista presso il Teatro Romano di Benevento in “Romeo e Giulietta" insieme ad Amilcar Moret Gonzalez, étoile internazionale, coreografie di Romina Bordi, con la compagnia "Balletto di Benevento”, accompagnati dall’Orchestra Filarmonica di Benevento.

Nel 2017 entra a far parte della compagnia Jas Art Ballet, diretta da Andrea Volpintesta e Sabrina Brazzo prendendo parte alle produzioni di "Swan Lake “, coreografie di Giorgio Azzone e “Mantello   di pelle di drago”, coreografie di Massimiliano Volpini.

Ë prima ballerina in “West Side Story”, coreografie di Carmen Castiello e Josë Perez, presso il Teatro Romano di Benevento, insieme alla compagnia “Balletto di Benevento” e l’Orchestra Filarmonica di Benevento.

In occasione del 33' “Festival Internazionale di Mezza Estate” di Tagliacozzo, insieme alla compagnia “Balletto di Benevento”, danza ne “Il Mare…dentro”, nel Chiostro di S. Francesco di Tagliacozzo e, nel ruolo di prima ballerina, “Romeo e Giulietta”, presso la Villa Comunale di Tagliacozzo.



Per informazioni su SARDINIA@DANCE:

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti