progetti artistici | luca di bartolo


Col passare degli anni ci si accorge che la fotografia e il video divengono il proprio linguaggio per parlare al mondo. Non è una posizione presuntuosa ma di coscienza sincera di se stessi.

Allora inizi dentro te stesso a creare immagini per poi trasformarle in realtà oppure guardi la realtà attraverso uno sguardo che va oltre la ‘visione’. Non è un’azione cosciente, lo fai e basta.

Speri di poter comunque ricreare qualcosa che possa essere profondamente tuo.

"CLAY" - Eli Benveniste

Eli Benveniste crea con la creta e le bende sul corpo dei danzatori Ana Sendas e Thomas Johansen.

 

Osservando le fotografie sembra che Luca Di Bartolo abbia fatto il lavoro inverso a quello della Creazione, in queste immagini ci mostra l'essere umano tornato al suo stato di materia grezza.

Libero da tutto ciò che la memoria e l'esperienza collettiva hanno limato e corretto per renderlo simile tra i simili, l'uomo torna ad essere un frammento di umanità distinta e riscopre con stupore la sua primordiale potenza creativa.

Alberto Desirò (AD Gallery)

clay Eli Benveniste  Ana Sendas e Thomas Johansen danza dancer

Etna Human Choreographic Journey 2020

Il progetto Etna Human Choreographic Journey nasce due anni fa dalla semplice idea di un video performativo sulle pendici dell'Etna. Le esperienze nei due anni successivi nel campo della video danza hanno fatto maturare un progetto più articolato e organico. 

E' così che prende forma l'idea di un vero e proprio documentario artistico: un 'viaggio esplorativo' con due danzatori, accompagnati da un musicista attraverso il paesaggio vulcanico.

In questo viaggio di 5, 6 giorni, incontreranno altri musicisti, con il loro strumento, quasi figure dantesche con le quali entrare in contatto attraverso il linguaggio dell'arte.

ETNA HUMAN CHOREOGRAPHIC JOURNEY 2020 Documentario artistico sulle pendici dell'Etna

Matres | Linee di Sangue

‘Matres è un corto epic dark narrato col linguaggio del corpo. Parla del mito arcaico della dea madre preistorica, liberamente ispirato al filone narrativo di Thomas De Quincy. È un cocktail evocativo di emozioni dal sapore forte e amaro’. 

E' al contempo un'ode alla Natura: piante secolari e vallate che ci riconducono alle origini dell'uomo, quando questo traeva linfa vitale dalla Madre Terra.

matres linee di sangue cortometraggio short movie cinema sardegna

Sardinia@Dance 2018

Un evento unico, 4 danzatori che durante i giorni dell'evento si sono alternati in location diverse per creare assieme ai musicisti.

Un evento in cui si è vista della vera danza e su questa è stato realizzato il lavoro fotografico, in un dialogo tra danzatori e fotografi.

sardinia dance archeologia danza video fotografia danzatori sardegna

Red Motion | Bonaveri

Amare il soggetto che si fotogra a è la base della fotogra a. Amare come innamorato, amare come amante. Sentirsi attratto e curioso.

Uno spazio in cui si creano vite senza vita, in cui le persone ‘curano’ con amore esseri che non possono ringraziarli. Una sensazione di CREAZIONE.

Vi è all’interno della produzione dei Manichini Bonaveri questa costante sensazione di vita, qualcosa che nasce, qualcosa che ha più vita mentre ‘cresce’ che nel momento in cui diviene adulta.

Narrare la vita che nasce. Tradurne attraverso la danza l’essenza vitale. Lasciare che la musica sia UTERO di questa unione.

red motion bonaveri eva calanni manichini

Sliding Little Life

Questa è una serie di foto con un Puffo che raccoglie semplici momenti iconici della mia vita quotidiana, raggiungendo una semplice rappresentazione divertente di concetti seri. Tutte le foto non sono progettate ma nascono in un secondo, proprio come una semplice immagine nella mia mente. Ho scattato tutte le foto utilizzando il mio smartphone in formato quadrato.

fotografia food alimentare puffi smurfs

Teatro a Mare | Compagniemalviste

Le compagnie malviste di Milano hanno dato vita, in diversi contesti di villeggiatura, a laboratori teatrali per il coinvolgimento attivo delle persone. L’obiettivo è quello di trasformare la vacanza in un’occasione di incontro e partecipazione veicolata attraverso l’arte e la sua rappresentazione.

"le compagnie malviste" sono impegnate da dieci anni nella diffusione della pratica teatrale e della cultura come veicolo per la coesione sociale e motore dell’economia tutta. Lo strumento che abbiamo privilegiato per riacquisire la fiducia in sé stessi, contrastare la solitudine, risvegliare la creatività sopita e il confronto con la comunità, è il laboratorio teatrale.


"The Crowd" - Sebastian Kloborg

“The crowd” (“La folla”). Una “folla”, cioè una serie di corpi uniti che stanno a significare i molteplici aspetti della definizione di “folla”, sia in senso positivo che negativo, un’unione di forze che può fare la differenza e spesso impaurire chi se la trova di fronte. La folla per lo scultore Jørgen Haugen Sørensen esprime anche la globalizzazione dell’oggi, il fatto che oggi ancor più di sempre siamo parte di una larga umanità, una comunità a cui continuano ad unirsi folle diverse, di varie provenienze culturali e territoriali. Oltre a tutti gli input mediatici che sembrano annullare qualsiasi tipo di distanza. 

 

the crowd sebastian kloborg


NEWSLETTER LUCA DI BARTOLO

Per favore, inserisci il codice:

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

Luca Di Bartolo

Luca Di Bartolo | Via Sardegna, 49 | Assemini 09032 | Italy

Sede legale | Via Bertola, 33 | Rimini 47921 | Italy
Mobile Phone: +39 393 9285547

E-mail: info@lucadibartolo.net


Progetto e realizzazione a cura di  AD Studio