SARDINIA@DANCE  PHOTOGRAPHY EXHIBITION  / SARDINIA WEEK 2020


Sardinia@Dance Art Lab vede la luce nell’agosto del 2018 col l'intento di unire diverse forme d’arte: danza, archeologia, musica, fotografia e video, con al centro l'essere umano. Ha visto l’integrazione fra le arti, il paesaggio e la libera creatività dei partecipanti.

Fra il 28 agosto e il 1 settembre 2018 quattro danzatori (Danilo Palmieri, Odette Marucci, Gaia Scuderi, Thomas Johansen)  hanno portato la loro danza in luoghi dal forte carattere visivo e storico, seguiti e circondati dalla musica dal vivo dei Telaraña (Francesca Qoya e Marco Marchetti). Quattro siti del patrimonio ambientale e architettonico del territorio della Sardegna del sud, come spazi di ispirazione, con il desiderio di promuovere la bellezza del territorio, la sua storia. 

Sono stati scelti per accogliere Sardinia@Dance luoghi antichi, che portano memorie ed energie profonde, paesaggi assoluti che raccontano la Sardegna.

Sardinia@Dance ha proposto anche il Progetto Interface, con l’obiettivo di stabilire una connessione attiva, un'interfaccia tra il bagaglio professionale e umano dei danzatori ospiti e un gruppo di danzatori sardi che si relazionano ad essi con le proprie peculiarità artistiche e personali (Alessio Rundeddu, Davide Vallascas, Giorgia Damasco, Erica Fadda, Silvia Bandini, Luca Massidda, Francesca Assiero Brà).

L’evento prevedeva al suo interno la realizzazione di una documentazione fotografica e video che dovesse possibilmente sfociare in un evento espositivo. Tale evento avrebbe avuto la finalità di promuovere le arti e il paesaggio naturale e archeologico della Sardegna.

Una successiva riflessione ha portato al desiderio di ampliare questo progetto visivo interpellando altri danzatori sardi, volendo realizzare un lavoro specifico sul tema Corpo | Materia | Gesto, cercando una forte interazione con lo spazio che identifica il limite nel quale danzare. A questi professionisti ho chiesto di interpretare questo tema e divenire testimonial per questo progetto che lega la danza al territorio e che vuole arrivare nel lontano Giappone come esposizione fotografica in occasione del Sardinia Week..........

DANZATORI OSPITI

SARA ANGIUS / CHIARA ARU / SILVIA BANDINI / FRANCESCA ASSIERO BRA’ / DONATELLA MARTINA CABRAS / GIORGIA DAMASCO / LUDOVICA DI SANTO / FRANCESCA LA CAVA / SARA MANCA / LUCA MASSIDDA / RACHELE MONTIS / SARA PERRA / THEO PIU / LUDOVICA DI SANTO / GIULIA CANNAS / LUCREZIA MAIMONE / EMANUELE PIRAS / VALENTINA PUDDU / ALESSIO RUNDEDDU / GIULIA VACCA / DAVIDE VALLASCAS  / MATTEO VIOLA 


FRANCESCA ASSIERO BRA'


FRANCESCA LA CAVA


RACHELE MONTIS


SARA MANCA


DONATELLA MARTINA CABRAS


LUCA MASSIDDA

Nasce a Cagliari e si avvicina alla danza in età adolescenziale.

Nel 2006 si trasferisce a Milano per studiare, quindi perfezionarsi presso il Centro Studi Coreografici Teatro Carcano di Milano nel 2010, sotto la direzione di Aldo Mastella e Renata Bestetti, coi quali collaborerà negli anni sotto varie vesti compresa quella di assistente alla regia/ coreografia e coreografo ospite.

Durante gli anni di studio ha la possibilità di danzare per “I Giovani del Balletto di Milano” a Genova, a Parigi per “Lo Schiaccianoci” di Michael Royne e “Paolo e Francesca” di Elena Albano, la quale crea il ruolo di Paolo appositamente per lui.

Dopo la stagione estiva in forza al corpo di ballo di Daniela Gorella, nell’ottobre del 2010 approda al Balletto di Milano (diretto da Carlo Pesta) rimanendovi fino alla primavera 2013 danzando in tutta Europa le creazioni di Giorgio Madia, Adriana Mortelliti e Rubén Celiberti.

Successivamente entra in qualità di danzatore solista al Ballet Eisenach (Germania - diretto da Andris Plucis) affrontando un vasto repertorio da “L’Uccello di Fuoco” del direttore a “Entwined Isolation” di Jorge Perez Martinez, per il Ballet Eisenach ha la possibilità anche di creare “Perpetuum Mobile” (2014), “ElementaLovers” (2014) e “Moonlight Solitude” (2016).

Dal 2017 é danzatore e coreografo freelance con base a Cagliari e collabora con le istituzioni cagliaritane come l’ASMED Balletto di Sardegna dove ha la possibilità di danzare per Jerome Bell, Susanne Linke e creare il duetto “Perdas” (2018), il Teatro Lirico, la compagnia Actores Alidos.


SARA PERRA


EMANUELE PIRAS

Nasce a Sassari, Inizia a studiare danza contemporanea presso MCF danza, successivamente inizia a stimolare particolare interesse per il Teatro sperimentale collaborando con Marco Alotto.

Nel 2014 si trasferisce a Vancouver (Canada) dove collabora come Assistent Rehearsals Director al Vancouver Opera House. Continua in Canada i suoi studi come danzatore contemporaneo e come coreografo.

Tornato in Italia partecipa a diversi festival come “Lingue in scena” a Rovereto, e “Interplay” a Torino. Nel 2016 entra nei finalisti del bando di Campo Largo nella sezione giovani, frequenta nello stesso anno l’Accademia Albertina di belle arti di Torino, nutrendo un forte interesse per le Arti Visive e la Performance art, sviluppando nuovi linguaggi comunicativi. Lavora con Ruth Proctor con la performance “Rain Storm” tenutasi ad “Artissima Fair” - Torino Nel 2017 viene selezionato insieme ad altri giovani artisti per “Space, Time, Nothing”, una performance site specific diretta da Franko B a Rejkakvik (Islanda).

Da gennaio 2017 fa parte del Balletto Teatro di Torino dove ancora oggi lavora. Esegue coreografie di: José Reches (Spagna) Jye Hwei Lin (Taiwan) Ella Rothschild (Israele) Andrea Costanzo Martini e Manfredi Perego (Italia).

Nel 2018 viene selezionato a partecipare alla residenza per la UKYA - UK Young Artist a Nottingham (Inghilterra) come performer. 


VALENTINA PUDDU

Nasce a Cagliari il 20 Marzo 1982.

Fin dalla giovane età sviluppa una forte passione per le arti, la danza, la musica. Si laurea a Cagliari in Beni Culturali nel 2004 e si specializza in Storia dell’Arte nel 2007, per poi conseguire la qualifica in “Tecnico dei servizi educativi museali” e in “Guida Turistica” nel registro Regione Sardegna.

Nel 2010 fonda l’Associazione Culturale Vivi art, che opera a Cagliari nello spazio polivalente “Il Ridotto” presso la scuola di danza Assunta Pittaluga, e che gestisce e coordina attività culturali, didattiche e sportive.

Danzatrice e Performer, si forma studiando danza classica, contemporanea e teatro danza.

Approfondisce gli studi avvicinandosi al lavoro coreografico, registico ed attoriale di Tiziana Troja, Michela Sale Musio, Guido Tuveri, Paola Scaia, Roberta Locci, Gianfranco Angei, Mario Coccetti, Matteo Marchesi, Marco Angelilli, Michele Abbondanza, Chiara Michelini, Joseph Fontano, Clotilde Tiradritti.

Ha collaborato come danzatrice e performer con diverse compagnie tra le quali: Asmed Balletto di Sardegna, Actores Alidos, Batisfera Teatro.

Dal 2007 danzatrice della compagnia di teatro danza Lucido Sottile. 


GIULIA VACCA

 Nasce a Cagliari nel 1993. Giovanissima inizia il suo percorso formativo partecipando a numerosi stage e workshop con maestri del settore. Si avvicina sempre più alla danza contemporanea e nel 2015 decide di intraprendere l’Accademia Dancehaus Susanna Beltrami a Milano dove, dopo tre anni di studio, conseguirà il diploma per danzatori contemporanei. Selezionata poi per la compagnia, trascorre un anno di lavoro presso la stessa compagnia Beltrami.

Nel 2019 viene selezionata per partecipare al master MoDem Pro, prodotto dalla compagnia Zappalà Danza, a Catania.

In qualità di danzatrice contemporanea collabora stabilmente con il Teatro Lirico di Cagliari, con ASMED Balletto di Sardegna. Interessata alla continua esplorazione e ricerca, è però anche danzatrice per eventi e performance di alta moda televisivi e non, quali (Antonio Marras, Isola Marras, Levi’s, Pinko, Twin Set, Tom Rebl).